Gli esperti SOCOTEC Italia hanno dato il loro supporto sul campo sin dal crollo tragico del Ponte Morandi, attraverso la sua demolizione fino alla realizzazione del nuovo ponte di Genova San Giorgio, dimostrando impegno e tenacia in ogni fase del progetto. 

Informazioni chiave

Nome del progetto: Realizzazione del nuovo Ponte San Giorgio

Data: 2019-2020

Cliente: PERGENOVA SCpA (Fincantieri Infrastructure e Salini Impregilo)

Località: GENOVA

Dettagli del progetto

Il nuovo ponte San Giorgio di Genova, costituito da un impalcato continuo in acciaio di 1067 metri, con 19 campate e sorretto da 18 pile ellittiche in cemento armato di sezione ellittica a sagoma costante, in cima ai quali sono posizionate le luci di segnalazione al traffico aereo; sono inoltre presenti altri lampioni nelle curve e nei raccordi d'innesto tra il ponte e la galleria Coronata e tra il ponte e l' Autostrada A7.

Il primo progetto del ponte è stato realizzato dall'architetto Renzo Piano, che lo ha ufficialmente presentato il 7 settembre 2018, a meno di un mese dal crollo del ponte Morandi. Il nuovo ponte inaugurato ad agosto 2020 è un’infrastruttura imponente, moderna e sostenibile completato in tempi record grazie a un cantiere che non si è mai fermato.

Parla con un nostro esperto

Carlo Case

Carlo Case

Project Manager of Infrastructure

Project Manager of Infrastructure

Descrizione della commessa

Gli esperti SOCOTEC Italia hanno fornito test di laboratorio per controllare la qualità dei materiali da costruzione e delle forniture e hanno monitorato interamente la costruzione. Questa attività è stata svolta dal personale SOCOTEC ad un ritmo sostenuto, vantando la competenza delle nostre risorse 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. SOCOTEC è stata la chiave del successo di questo grande lavoro, poiché ha fornito servizi fondamentali:

Fase di realizzazione

  • Indagini geognostiche / geotecniche e relativo monitoraggio per la progettazione iniziale del nuovo ponte;
  • Indagini geofisiche con tecnologia georadar all'avanguardia;
  • Prove sui pali di fondazione e monitoraggio dinamico;
  • Fornitura e installazione di sensori per il controllo della temperatura in tempo reale del calcestruzzo.

Fase di collaudo

  • Operational modal analysis (OMA) attraverso l’utilizzo di sismografi;
  • Monitoraggio con barrette estensimetriche;
  • Monitoraggio topografico;
  • Monitoraggio interferometrico.

Tutti i dati acquisiti dalla sensoristica installata a bordo ponte nella fase di collaudo erano visibili in tempo reale nella control room, appositamente allestita da SOCOTEC Italia, per il controllo di tutti i parametri deformativi del ponte durante il passaggio dei camion.

"Contribuendo alla costruzione del nuovo ponte di Genova, lavorando a fianco di attori di livello mondiale del settore delle Infrastrutture, SOCOTEC Italia in prima linea ha aiutato a sanare la ferita al cuore di Genova".

Carlo Case, Project Manager of Infrastructure

Hai bisogno del supporto di un nostro esperto per le tue indagini? Contattaci

Contattaci!